• Seguici su:

NEWS ED EVENTI

INNOVATIVE FORME DI GESTIONE DEL CICLO DEI RIFIUTI, ATA INCONTRA IL TERRITORIO

Martedì 14 giugno alla Mole di Ancona meeting del progetto europeo LIFE “REthinkWASTE”, dedicato agli strumenti più efficaci per raggiungere gli obiettivi ambientali attraverso il coinvolgimento dei cittadini e l’introduzione della tariffa puntuale
 
La gestione dei rifiuti mette al centro il cittadino e le sue abitudini, sia per il conseguimento degli obiettivi di riduzione, riciclo e recupero, sia per giungere a una ripartizione dei costi del servizio commisurata ai comportamenti di ciascuno. L’ATA Rifiuti, ente che pianifica e progetta la gestione integrata del ciclo dei rifiuti nel territorio della Provincia di Ancona, ha sposato in pieno questi principi tramite l’adozione del Piano d’Ambito e chiama a raccolta i Comuni per illustrare le tappe di questo cambiamento e raccogliere osservazioni ed esigenze. L’appuntamento è per martedì 14 giugno, alle ore 9, alla Mole Vanvitelliana di Ancona (Sala Polveri) con l’evento “Innovative politiche di PAYT e KAYT: la tariffazione e la comunicazione puntuale per l’economia circolare”, organizzato da ATA con il patrocinio del Comune di Ancona; si parlerà delle esperienze italiane ed europee sviluppate nell’ambito del progetto LIFE “REthinkWASTE” e delle strategie pianificate nel territorio dell’ATA Rifiuti.
 
I nuovi indirizzi, sia a livello comunitario che nazionale, introducono nuovi strumenti che coinvolgono i cittadini stessi nell’obiettivo di produrre meno rifiuti e di differenziarli meglio. Attualmente la Tari (tassa sui rifiuti) è legata al numero dei componenti della famiglia e all’ampiezza dell’abitazione; il nuovo sistema prevedrà un costo fisso e una parte variabile legata ai comportamenti adottati. L’ATA Rifiuti sta guidando i Comuni in questa transizione e il progetto europeo LIFE “REthinkWASTE”, che vede ATA tra i partner, rappresenta un’importante tappa di questo percorso.
 
 “Il servizio pubblico di gestione dei rifiuti – sottolinea Daniele Carnevali, presidente ATA - ha una specificità: si pone sfidanti obiettivi di sostenibilità ambientale che dipendono strettamente dai comportamenti quotidiani di tutti noi. è il cittadino il vero motore del cambiamento, quindi è essenziale non solo fornire informazioni, ma agire anche sulle motivazioni. Il coinvolgimento del territorio è strategico e progetti come questo, che mettono in campo strumenti innovativi di tariffazione trasparente e di comunicazione tra cittadino e istituzioni, rappresentano una risposta efficace a questa esigenza”.
 
Il progetto si concentra, in particolare, su due strumenti: il PAYT e il KAYT. Il PAYT (ovvero Pay-As-You-Throw) indica i sistemi di tariffazione che prevedono un pagamento commisurato alla quantità di rifiuti effettivamente prodotta e che forniscono incentivi alla raccolta dei rifiuti riciclabili e alla riduzione di quelli indifferenziati. Il KAYT (Know-As-You-Throw) fa riferimento a tutte quelle modalità di comunicazione (quali app, social e forme di comunicazione relazionale diretta) che consentono una interazione veloce, continua e personalizzata tra istituzione e cittadino, per essere sempre informati e per mettere in atto comportamenti virtuosi.
 
Al meeting del 14 giugno, ATA racconterà il progetto, le modalità con cui gli strumenti PAYT e KAYT sono stati già applicati in altri territori e cosa si prevede per la Provincia di Ancona. Saranno presenti i Comuni dell’ambito e i partner di progetto. I lavori si apriranno alle ore 9 con i saluti del sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, e di Daniele Carnevali e Massimiliano Cenerini, rispettivamente presidente e direttore di ATA Rifiuti. Per ATA interverranno inoltre Matteo Giantomassi, Marco Masi, Simonetta Scaglia, Elisabetta Ubertini; Davide Donadio dell’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale (Ifel) e Andrea Cappello di Ars Ambiente faranno il punto sull’applicazione della nuova tariffazione in Italia; Simone Quercia dell’Università degli Studi di Verona approfondirà quelle dinamiche e quegli strumenti che favoriscono comportamenti sostenibili; Riccardo Venturi di Etra spa si concentrerà sul ruolo strategico del KAYT. Verranno illustrati inoltre i progetti pilota realizzati a Bassano del Grappa (Vicenza), Varese, Bitetto (Bari) e Sant Just Desvern (Spagna). Nel pomeriggio, tavoli di lavoro coordinati dal formatore Riccardo Zuccaro.
Tra il 14 e il 15 giugno, infine, i partner di progetto potranno conoscere direttamente alcune delle esperienze virtuose realizzate nel territorio dell’ATA.



news



CERCA IL TUO COMUNE

Scegli il tuo comune di residenza per ottenere tutte le informazioni utili sul servizio di raccolta dei rifiuti: guida e calendario della raccolta differenziata, centro ambiente, ecosportello, % di raccolta differenziata, numeri utili, modulistica

SCUOLA E DINTORNI

La sezione del sito dedicata alle scuole del nostro territorio: proposte di educazione ambientale, moduli di adesione, materiali didattici
Junker - applicazione
Scarica Junker, l'applicazione che ti dice come differenziare ogni singolo prodotto e ti ricorda i calendari di raccolta !
Disponibile su Android e iOS.

PREVENZIONE PRODUZIONE RIFIUTI

Ridurre i rifiuti che produciamo è una priorità! Scopri le nostre proposte per contribuire alla sostenibilità del nostro territorio: compostaggio domestico, centro del riuso, lotta agli sprechi alimentari, plastic free, pannolini lavabili

% RACCOLTA DIFFERENZIATA

Scopri la percentuale di raccolta differenziata conseguita dal tuo comune

VADEMECUM

Le regole generali per differenziare correttamente i rifiuti: Alluminio e Acciaio Carta Frazione Organica Olio Vegetale Usato Pile e Farmaci Plastica RSU Verde e ingombranti Vetro